Consenso all'uso dei cookie

Tu sei qui

CORSO SPECIALISTICO sulle OCCUPAZIONI ILLEGITTIME (Con Laboratorio pratico per le risoluzioni di CASI CONCRETI – Problem Solving)

Lunedì, 28 Giugno, 2021 - 09:00 Venerdì, 2 Luglio, 2021 - 17:00

CORSO SPECIALISTICO sulle OCCUPAZIONI ILLEGITTIME

(Con Laboratorio pratico per le risoluzioni di CASI CONCRETI –

Problem Solving: invio quesiti entro e non oltre il 23 giugno)

 (WEBINAR 28-29 GIUGNO-2 LUGLIO 2021)

 

PRESENTAZIONE del CORSO a NUMERO CHIUSO di 18 PARTECIPANTI

Un corso specialistico dedicato ad un tema di fondamentale importanza per le PA e sempre attuale: le occupazioni illegittime. L’argomento verrà trattato in due mezze giornate webinar frontali alle quali si aggiungerà una intera giornata separata di Laboratorio Pratico per la Risoluzione Casi (totale 14 ore di formazione).

Un modello di formazione UNICO a livello nazionale che alla didattica “frontale” ed al “confronto” tra discenti e docente, tipico dei corsi di Diritto Amministrazioni, intende affiancare uno specifico spazio per la risoluzione in aula di CASI CONCRETI.

Il bagaglio ampio di informazioni che verranno trasmesse è concentrato in 3 giornate all’interno della stessa settimana per consentire il completo aggancio con la materia e fornire al partecipante la possibilità di problem solving. La “pausa” di due giorni tra le prime due giornate e la terza di Laboratorio è diretta non solo a consentire sia a docente che ai discenti di “prendere fiato” ma anche per organizzare il Laboratorio tarandolo sulle necessità di soluzione dei casi.

Docente uno specialista del settore: l’avvocato Marco Morelli, noto esperto in materia che, con la sua ventennale esperienza in materia sia come professionista che come noto formatore, si sottoporrà “in diretta” alle domande-quesiti dei partecipanti e la soluzione dei casi con spazio dedicato, soprattutto, nell’ultima giornata.

Ogni partecipante, a tal riguardo, avrà diritto alla soluzione di 1 caso in aula nella giornata di Laboratorio con simulazione delle possibili soluzioni: ma, per consentire la finalità di problem solving del corso il quesito dovrà essere inviato (in forma sintetica ma esplicativa) entro e non oltre 5 giorni dall’avvio dei lavori (dunque entro e non oltre il 23 giugno 2021) con mail a info@dirittoamministrazioni.it.

A tale ultimo riguardo, per meglio riuscire nel proprio intento, Diritto Amministrazioni ha deciso di riservarsi la possibilità di limitare l’accesso all’aula ad un numero massimo di 18 partecipanti tale da consentire al docente una migliore interazione con tutti: la piattaforma utilizzata consentirà, se il partecipante desidera, la interazione diretta con telecamere e microfoni accesi oppure, se preferisce, con l’utilizzo della chat.

Il numero di 18 partecipanti massimo consentirà di “monitorare” la soluzione di quesiti con un tempo di, tendenzialmente, 15 minuti dedicati ad ognuno dei partecipanti per il proprio quesito nella terza giornata. I 15 minuti saranno dedicati alla sola spiegazione – problem solving, rispetto al quesito inviato per mail entro il 23 giugno di modo da evitare la spiegazione del quesito stesso nel corso della giornata di Laboratorio. Il tempo dedicato al problem solving verrà equamente ripartito tra i partecipanti in proporzione al numero di quesiti totali pervenuti per iscritto. UN VERO QUESTION TIME!!! 

Il Corso non porterà alla sola formazione basata su una esclusiva relazione del docente, quanto, piuttosto, una miscela tra didattica frontale e confronto con i partecipanti come se si fosse in vera e propria aula reale. Per raggiungere tale obiettivo, nell’aula virtuale, un operatore di Diritto Amministrazioni gestirà la piattaforma ed assisterà il Docente, con lettura in diretta delle chat a fine interventi e condividendo informazioni a schermo intero.

Formazione specialistica, quella proposta, che, facendo leva sulla ventennale esperienza dell’Avvocato Marco Morelli, intende essere su misura ed unica nel panorama nazionale; formazione collaudata in webinar, assai apprezzata dall’utenza per il carattere interattivo che consente di “ridurre le distanze”.

****

Le 3 giornate formative sono ravvicinate, per concentrare e non disperdere il bagaglio di informazioni e confronto che solo una formazione su misura riesce a dare.

Gli incontri si terranno: lunedì 28 giugno – martedì 29 giugno dalle ore 9.00 alle 13.15 con una pausa di 15 minuti.  Venerdì 2 luglio dalle ore 9.00/17.00.

3 giornate formative ad altissimo livello interattivo con il docente, nelle quali si alterneranno momenti di didattica diretta con le spiegazioni teoriche a momenti di confronto e risoluzione dei quesiti “orali” dei partecipanti, fermo restando il Laboratorio-problem solving ESCLUSIVAMENTE dedicato alla soluzione dei quesiti scritti fatti pervenire entro il 23 giugno per mail ed alla SIMULAZIONE offerta dal docente.

Il corso specialistico è pensato e strutturato per essere fruito nella sua interezza.

Il costo dell’intero corso è di € 980,00 (oltre iva se dovuta).  

Le giornate formative saranno suddivise in due parti: la prima dedicata alla spiegazione più direttamente teorica (ma sempre contraddistinta dal taglio pragmatico del docente) e la seconda dal taglio ancora più pratico, a mezzo simulazioni di procedimenti e question time.

Gli orari dei lavori saranno i seguenti:

9.00 – 11.00

Pausa 11.00-11.15

11.15 – 13.15

LE ISCRIZIONI DOVRANNO INTERVENIRE INVIANDO IL COUPON ALLEGATO ALLA PRESENTE ALL’INDIRIZZO INFO@DIRITTOAMMINISTRAZIONI.IT. VISTA LA NECESSITA’ DI PROGRAMMARE L’AULA IN WEBINAR PER GARANTIRE LA MIGLIORE RIUSCITA DEL CORSO, DIRITTO AMMINISTRAZIONI HA PREVISTO LA POSSIBILITA’ DI LIMITARE L’ACCESSO IN AULA PERTANTO E’ FORTEMENTE CONSIGLIATO INVIARE L’ISCRIZIONE QUANTO PRIMA

PER INFO: INFO@DIRITTOAMMINISTRAZIONI.IT.

NOTE ORGANIZZATIVE FINALI

Il corso specialistico è della durata di 14 ore di formazione on line e prevede:

Formazione webinar con possibilità di interazione col docente sia via chat (con moderatore che leggerà le domande), sia via diretta con telecamere e microfoni accesi

Possibilità di inviare per mail (ad info@dirittoamministrazioni.it) fino a 2 giorni prima dell’avvio del Corso quesiti scritti che troveranno risposta (anonima, senza riferimento al caso concreto), in aula virtuale da parte del Docente

Utilizzo di piattaforma con alta affidabilità e con condivisione schermo del docente

Materiale didattico rappresentato dalle slides del docente, commenti, modulistica, rassegna di giurisprudenza

Attestato di partecipazione a firma congiunta dell’amministratore di Diritto Amministrazioni e del Docente, con indicazione del numero complessivo di ore d’aula – n.14 frequentate 

L’organizzazione – Diritto Amministrazioni

Diritto Amministrazioni è una società impegnata nel mondo della ricerca e della formazione; prende le mosse dall’omonimo portale di informazione giuridica (www.dirittoamministrazioni.it) presente nel web dall’anno 2014, rivolto agli operatori di settore della pubblica amministrazione ed ai privati interessati ai temi del diritto amministrativo, dell'espropriazione per p.u., delle acquisizioni e dismissioni di immobili dalla PA, dell'urbanistica e dell'edilizia. Come meglio raffigurato dal logo che la contraddistingue, Diritto Amministrazioni si lega alle 6 macro – aree presenti nel portale e, con una crescita continua e costante, si indirizza ad un traguardo: quello di rendere gli operatori di settore della PA ed i privati che la seguono solidi nel proprio cammino professionale. Questa la mission di Diritto Amministrazioni: professionalità e crescita continua.

Il Docente del CORSO SPECIALISTICO

Marco Morelli

Avvocato del Foro di Roma. Cassazionista per superamento lodevole del relativo Corso-concorso. Si occupa prevalentemente di espropriazioni, urbanistica, governo del territorio, edilizia. Ha gestito e gestisce direttamente, per conto di enti pubblici e soggetti privati, procedure espropriative ed acquisitive. E’ consulente giuridico di diverse amministrazioni pubbliche locali. E’ autore di numerose pubblicazioni per riviste giuridiche specializzate. Ha pubblicato i seguenti volumi: “L’indennità di espropriazione nel Testo Unico” Halley ed. nell’anno 2006, “La pianificazione urbanistica. Dal piano regolatore generale ai piani attuativi” Halley ed. nell’anno 2007, “L’indennità di espropriazione nel testo unico. Aggiornato alla legge 244/07” Halley ed. nel 2008, “Modulistica ragionata sull’espropriazione per pubblica utilità” Halley ed. nel 2010. “L’acquisizione e l’utilizzo di immobili da parte della PA” Giuffrè ed. nel 2012. “I procedimenti edilizi” Giuffrè ed. nel 2014, “Le occupazioni illegittime della Pubblica Amministrazione” Legislazione Tecnica ed. nel 2018. Docente in corsi di formazione e dall′a.a. 2008/09 docente per il Master Universitario di II livello sul diritto dell’ambiente dell’Università di Roma La Sapienza. E’ da anni impegnato nel mondo della formazione e, con oltre trecento corsi al suo attivo come docente, nonché per l’attività professionale di avvocato che esercita nelle materie espropriative in tutta Italia, è sicuro punto di riferimento per PA e privati alle prese con problematiche espropriative ed acquisitive di immobili pubblici.

IL PROGRAMMA

(Il programma sarà trattato dal Docente nella sua interezza, fermo restando che, a suo giudizio, la “scaletta” delle giornate, se necessario in base alle esigenze di aula, potrà subire leggere variazioni)

PRIMA GIORNATA – LUNEDI 28 GIUGNO 2021 – ore 9.00/13.15

 

LE OCCUPAZIONI ILLEGITTIME

Inquadramento generale

La necessità e l’utilità della ricognizione

Quando e perchè scatta una occupazione illegittima

Le varie ipotesi possibili ancora in campo per le PA

La immissione in possesso senza dichiarazione di pubblica utilità

L’annullamento giudiziale di una procedura

La scadenza dei termini di pubblica utilità senza l’adozione di un decreto di esproprio

BREVE RICHIAMO ALLE SOLUZIONI OFFERTE NEL CORSO DEL TEMPO AL PROBLEMA DELLE OCCUPAZIONI ILLEGITTIME

Accessione invertita, occupazione usurpativa ed appropriativa, vecchio art. 43 TUE: soluzioni ormai superate

LA RICOGNIZIONE DEI BENI DEL PATRIMONIO

L’utilità di conoscere beni in proprietà, beni in possesso, beni in detenzione

L’operatività della ricognizione: come effettuarla, quando e da chi. Le competenze sulla ricognizione 

Il lasciare traccia della ricognizione

Le eventuali esistenze di occupazioni senza titolo: la summa divisio tra le ultraventennali o meno

ALL’ESITO DELLA RICOGNIZIONE: ESAME DEI CASI ULTRAVENTENNALI

Occupazioni senza titolo da oltre venti anni

La possibile soluzione della usucapione

L’istituto giuridico dell’usucapione

Ambito oggettivo e soggettivo

La disciplina civilistica

I limiti e l’operatività dell’istituto dell’usucapione da parte della P.A.

La contrarietà del Consiglio di Stato alla usucapione della PA

Aspetti operativi: come e se partire con l’usucapione

L’obbligo di mediazione

La possibilità o meno di riconoscimento di poste di danno per l’occupazione senza titolo anche se si fa valere l’usucapione.

ALL’ESITO DELLA RICOGNIZIONE: ESAME DEI CASI DI OCCUPAZIONI ILLEGITTIME DA MENO DI 20 ANNI. LE ALTERNATIVE ALL’ART. 42-BIS

Le restituzioni con rimessione in pristino. Come e quando. Cosa pagare in aggiunta alla restituzione.

Gli accordi. Il tentativo di accordo. La necessità di lasciare traccia del tentativo di accordo. L’invito al proprietario, il verbale di incontro, l’offerta di definizione.

Le Compravendite

Le Cessioni volontarie ex art.45 TU espropri

Gli Accordi procedimentali ex art.11 L. n.241/90

La riedizione del procedimento espropriativo in sanatoria: soluzione solo astrattamente possibile

Gli ostacoli alla riedizione del procedimento espropriativo e le possibilità

Per il solo caso di strade: l’alternativa della legge n.448/98

LA RINUNCIA ABDICATIVA QUALE ALTERNATIVA ALL’ART. 42-BIS: IL RUOLO ASSUNTO PER EFFETTO DELLA PIU’ RECENTE GIURISPRUDENZA. LE ADUNANZE PLENARIE N.2-3-4-5 DEL 2020. LA PLENARIA DEL 9 APRILE 2021 N. 6

La rinuncia abdicativa: cos’è e quando scattava

Il nuovo ruolo assunto dalla rinuncia abdicativa per la giurisprudenza più recente

Come si poteva far valere ed i vantaggi

L’atto di liquidazione, il ricorso risarcitorio, la diffida: quale atto vale per la rinuncia abdicativa

La trascrizione dell’atto che comporta rinuncia abdicativa: come si poteva operare

L’abbattimento della teorica della rinuncia abdicativa

Il ruolo delle Plenarie del Consiglio di Stato nn. 2-3-4-5 del 2020

Il ruolo della Plenaria del Consiglio di Stato n. 6 del 9 aprile 2021

SECONDA GIORNATA – MARTEDI’ 29 GIUGNO 2021 – ore 9.00-13.15

1. L’ART.42 BIS DEL TESTO UNICO SUGLI ESPROPRI E LE SUE APPLICAZIONI PRATICHE: EXTREMA RATIO

L’art.42-bis del D.p.r. n.327/01. Extrema ratio.

La natura giuridica: non è una sanatoria

Come e se utilizzarlo. Come redigere il nuovo atto di acquisizione.

Analisi dell’art.42 bis: dalla natura giuridica dell’atto ai presupposti per la sua applicazione alle analogie e differenze con l’art.43

L’indennizzo per danno patrimoniale

L’incremento del 10% per il danno non patrimoniale. I casi di incremento del 20% del danno non patrimoniale: recenti indicazioni del Consiglio di Stato  

Il risarcimento del danno ex art.42-bis per il periodo di occupazione illegittima: come calcolare il danno da illegittima occupazione ed il problema della prescrizione

Come redigere un atto di acquisizione ex art.42 bis: il procedimento da seguire, la motivazione dell’atto, la individuazione e la eliminazione di alternative possibili.

Art.42-bis e profili fiscali

Art. 42-bis e frazionamenti

Il sindacato di legittimità sull’art.42-bis per effetto delle ordinanze del TAR Lazio e delle SSUU: Le questioni risolte dalla Corte Costituzionale n. 71/2015.

Le indicazioni della Consulta sulla redazione di un atto acquisitivo ex art. 42-bis: la partecipazione, la motivazione, la extrema ratio, la Corte dei Conti interessata dall’atto- l’assenza di ragionevoli alternative

Conseguenze in caso di mancata adozione dell’atto acquisitivo ex art.42–bis

Gli strumenti a tutela del privato: dalla tutela restitutoria a quella risarcitoria. Aspetti processuali anche in relazione all’art.42-bis

Problemi reali: l’onere della prova o meno per il ristoro da occupazioni illegittime e da art.42-bis; il tema della prescrizione o meno del danno da mancato utilizzo immobile occupato senza titolo

Il delicato problema della possibilità o meno per il GA di condannare alla adozione provvedimento ex art.42 bis

La trasmissione dell’atto acquisitivo alla Corte dei Conti: cosa e quando trasmetterlo

Il commissario ad acta e l’art.42-bis: Adunanza Plenaria CDS n. 2/2016

Le Adunanze Plenarie nn. 2-3-4-5 del 2020

Le SSUU della Cassazione ed il riparto di giurisdizione in materia di art.42-bis

2. LA RESPONSABILITA’ AMMINISTRATIVA ED ERARIALE IN CASO DI OCCUPAZIONI ILLEGITTIME. IL DANNO ERARIALE

Quando e come scatta il danno erariale a seguito di occupazioni illegittime

Le varie ipotesi di danno verificabile: danno diretto ed indiretto

La responsabilità amministrativa e contabile in materia di occupazioni illegittime per amministratori, dirigenti, funzionari, delegati di funzioni – come difendersi

Il dies a quo per il termine di prescrizione per l’azione di responsabilità

L’elemento psicologico – l’elemento oggettivo – il nesso di causalità

Cosa fare e da chi per non incorrere in responsabilità di fronte alla Corte dei Conti per le occupazioni senza titolo

TERZA GIORNATA – VENERDI’ 2 LUGLIO 2021 – ore 9.00-17.00

La terza giornata del corso (mattina 9-13, pomeriggio 15-17) sarà dedicata al Laboratorio spiegato dal Docente ma con spazio prevalentemente dedicato al problem solving dei quesiti SCRITTI PERVENUTI ENTRO E NON OLTRE IL 23 GIUGNO

1. IL LABORATORIO

Redigiamo un atto di indirizzo per la ricognizione di immobili.

Predisponiamo un esempio di relazione dell’ufficio espropri sulla ricognizione. 

Presa d’atto e mandato ad agire.

Redigiamo una deliberazione di accertamento uso pubblico.

Redigiamo una deliberazione di riconoscimento usucapione e mandato ad agire 

Atto di indirizzo di per la ricognizione di immobili.

Relazione dell’ufficio espropri sulla ricognizione.

Presa d’atto e mandato ad agire. Invito al proprietario per accordo bonario.

Verbale sul tentativo di accordo bonario.

Offerta indennità e risarcimento per definizione bonaria

Avviso di avvio del procedimento ex art.42-bis d.P.R. n. 327/01.

Deliberazione sull’art. 42-bis. Determinazione dirigenziale su art. 42-bis

2. PROBLEM SOLVING – QUESTION TIME DEDICATO ALLA SOLA RISOLUZIONE DEI QUESITI SCRITTI PERVENUTI A DIRITTO AMMINISTRAZIONI ENTRO IL 23 GIUGNO 2021 – SARANNO CONSIDERATI I SOLI QUESITI DEDICATI AI TEMI OGGETTO DELLE LEZIONI SULLE OCCUPAZIONI ILLEGITTIME – OGNI PARTECIPANTE AVRA’ DIRITTO ALLA PRESENTAZIONE DI 1 QUESITO SCRITTO AL QUALE RICEVERE RISPOSTA IN AULA. NON POTRANNO ESSERE ACCETTATI, NELLO SPAZIO DEDICATO AL QUESTION TIME, PIU’ DI 1 QUESITO A PARTECIPANTE

Registrati

Registrati per accedere Gratuitamente ai contenuti riservati del portale (Massime e Commenti) e ricevere, via email, le novità in tema di Diritto delle Pubbliche Amministrazioni.

Contenuto bloccato!

Poiché non avete dato il consenso alla cookie policy (nel banner in alto), questo contenuto è stato bloccato. Potete visualizzare i contenuti bloccati solo dando il consenso all'utilizzo di cookie di terze parti nel suddetto banner.