Consenso all'uso dei cookie

Tu sei qui

Il rinnovato ruolo del responsabile del procedimento alla luce del PNRR e dei decreti semplificazione

Venerdì, 10 Giugno, 2022 -
09:00 13:00
Tipologia: 
Corso
Tipo corso: 
CORSO SPECIALISTICO
Modalità: 
Webinar
Costo: 
COSTO INTERO CORSO: € 190,00 (oltre 22% iva se dovuta) ed € 2 di bollo

Il rinnovato ruolo del responsabile del procedimento dopo il PNRR e i decreti semplificazione(D.l. 76/2020 e Dl 77/2021)

(in webinar)

PRESENTAZIONE del CORSO

(10 giugno 2022 ore 9.00/13.00)

Un corso di aggiornamento sugli effetti dei decreti sul PNRR e semplificazioni in relazione al ruolo del responsabile del procedimento.

Il webinar intende portare per mano i partecipanti nel nuovo ruolo e nei nuovi compiti del responsabile del procedimento in riferimento agli imminenti, attualissimi, adempimenti del piano nazionale di ripresa e resilienza.  

Un focus sul ruolo del responsabile del procedimento effettuato con uno dei massimi esperti sul tema a livello nazionale: il dott. Tiziano Tessaro.  

Il Corso non porterà alla sola formazione basata su una esclusiva relazione del docente, quanto, piuttosto, una miscela tra didattica frontale e confronto con i partecipanti come se si fosse in vera e propria aula reale. Per raggiungere tale obiettivo, nell’aula virtuale, un operatore di Diritto Amministrazioni gestirà la piattaforma ed assisterà il Docente, con lettura in diretta delle chat a fine interventi e condividendo informazioni a schermo intero.

 

Il costo del webinar è di € 190,00 oltre € 2,00 di bollo (oltre 22% iva se dovuta).  

LE ISCRIZIONI DOVRANNO INTERVENIRE INVIANDO IL COUPON ALLEGATO ALLA PRESENTE ALL’INDIRIZZO INFO@DIRITTOAMMINISTRAZIONI.IT.

PER INFO: INFO@DIRITTOAMMINISTRAZIONI.IT.

NOTE ORGANIZZATIVE FINALI

Il webinar è della durata di 4 ore di formazione on line e prevede:

  1. Formazione webinar con possibilità di interazione col docente sia via chat (con moderatore che leggerà le domande), sia via diretta con telecamere e microfoni accesi
  2. Possibilità di inviare per mail (ad info@dirittoamministrazioni.it) fino a 2 giorni prima dell’avvio del Corso quesiti scritti che troveranno risposta (anonima, senza riferimento al caso concreto), in aula virtuale da parte del Docente
  3. Utilizzo di piattaforma con alta affidabilità e con condivisione schermo del docente
  4. Materiale didattico rappresentato dalle slides del docente, commenti, modulistica, rassegna di giurisprudenza
  5. Attestato di partecipazione a firma congiunta dell’amministratore di Diritto Amministrazioni e del Docente, con indicazione del numero complessivo di ore d’aula – n.4 frequentate  

 

L’organizzazione – Diritto Amministrazioni

Diritto Amministrazioni è una società impegnata nel mondo della ricerca e della formazione; prende le mosse dall’omonimo portale di informazione giuridica (www.dirittoamministrazioni.it) presente nel web dall’anno 2014, rivolto agli operatori di settore della pubblica amministrazione ed ai privati interessati ai temi del diritto amministrativo, dell'espropriazione per p.u., delle acquisizioni e dismissioni di immobili dalla PA, dell'urbanistica e dell'edilizia. Come meglio raffigurato dal logo che la contraddistingue, Diritto Amministrazioni si lega alle 6 macro – aree presenti nel portale e, con una crescita continua e costante, si indirizza ad un traguardo: quello di rendere gli operatori di settore della PA ed i privati che la seguono solidi nel proprio cammino professionale. Questa la mission di Diritto Amministrazioni: professionalità e crescita continua.

Il Docente del CORSO SPECIALISTICO

Tiziano Tessaro

Magistrato della CORTE DEI  CONTI, già Segretario Generale del TAR del Veneto, già Segretario Generale Comunale. Docente di DIRITTO PUBBLICO all’Università di Padova, già Docente di "Diritto Regionale e degli Enti locali" presso l'Università di Padova. Autore di numerose pubblicazioni in materia amministrativa ed esperto nella formazione.

IL PROGRAMMA

Prima parte: profili soggettivi

  • La figura del responsabile del procedimento : la forma dell’individuazione del soggetto incaricato e le patologie riscontrate nella prassi ;la necessaria distinzione da altre figure;le specifiche previsioni dettate dalla normativa del procedimento amministrativo e l’analisi delle indicazioni giurisprudenziali in materia
  • Cenni sulla distinzione tra responsabile del procedimento, RUP e  responsabile unico del procedimento di cui all’art. 48 del DL 77/2021
  • Le peculiari individuazioni soggettive nella materia della trasparenza: profili e compiti specifici dei soggetti contemplati dalla normativa vigente
  • I rapporti del responsabile del procedimento con il difensore civico e con il difensore civico digitale

Seconda parte: profili oggettivi

  • I compiti del responsabile del procedimento dettati dalla normativa vigente: la loro distinzione e classificazione in relazione alle singole fasi del procedimento.
  • Responsabilità del procedimento e responsabilità del provvedimento.
  • I compiti e i doveri specifici del responsabile del procedimento di fronte a: esposti, scia, ipotesi di silenzio assenso.
  • Obbligo di astensione e rapporti con il potere di avocazione
  • Le novità introdotte dalla normativa in tema di semplificazione circa i compiti  del responsabile del procedimento nell’ipotesi di inerzia: le previsioni del DL 77 2021

Terza parte: profili patologici

  • Le tipologie di responsabilità del dipendente pubblico in generale e le specifiche responsabilita’del responsabile del procedimento.Responsabilita’ penale, erariale, disciplinare, civile verso terzi
  • Responsabilità da provvedimento e responsabilità da inerzia, dopo l’evoluzione giurisprudenziale in materia di lesione degli interessi legittimi pretensivi e le modifiche normative introdotte dalla disciplina della legge 241/1990. La previsione dell’art. 2 e 2bis della legge 241/1990 e le conseguenze risarcitorie in caso di violazione del termine procedimentale: i riflessi specifici sul danno erariale e l’individuazione delle responsabilita’ del responsabile del procedimento
  • Cenni al danno da violazione del termine procedimentale in riferimento alle fattispecie contemplate dagli art. 16, 17, 17-bis e segg., L. 241/1990.
  • Il responsabile del procedimento e la “nuova”responsabilita’davanti alla Corte dei conti di cui all'art. 21, dl 76/2020, come modificato dal dl 77/2021
  • Le specifiche responsabilità del responsabile del procedimento in tema di tracciabilità dei flussi procedimentali , nonché in tema di accesso e pubblicazione previste dal D.Lgs 33/2013 .

Analisi di casi tratti dalla giurisprudenza amministrativa, della Corte dei Conti  e del Garante privacy.

Registrati

Registrati per accedere Gratuitamente ai contenuti riservati del portale (Massime e Commenti) e ricevere, via email, le novità in tema di Diritto delle Pubbliche Amministrazioni.

Inserire un indirizzo e-mail valido, al quale il sistema invierà tutte le comunicazioni. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico.
Inserisci in entrambi i campi una password per il nuovo profilo.
I tuoi dati
Newsletter

Informativa sulla privacy - sintesi

La presente informativa è resa ai sensi dell’articolo 13 del d.lg. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali. Finalità del trattamento: i dati personali forniti dagli utenti sono utilizzati al solo fine di inviare richieste di consulenza e non saranno comunicati a terzi. Modalità per il trattamento dei dati I dati raccolti sono trattati con strumenti informatici. Idonee misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Il titolare del trattamento Il “titolare” del loro trattamento è è la società Diritto Amministrazioni s.r.l.s..,

Responsabile del trattamento: In caso di necessità, per attività legate alla manutenzione della parte tecnologica del sito, i dati connessi al servizio newsletter possono essere trattati da incaricati, responsabile del trattamento dei dati ai sensi dell’articolo 29 del Codice in materia di protezione dei dati personali. Diritti degli interessati: I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione (articolo 7 del Codice in materia di protezione dei dati personali). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte: - via e-mail, all’indirizzo: info@dirittoamministrazioni.it.