Consenso all'uso dei cookie

Tu sei qui

Mini Master: La nuova disciplina dei rifiuti - gestione, obblighi, illeciti, sanzioni

Martedì, 25 Ottobre, 2022 - 09:00 Martedì, 29 Novembre, 2022 - 13:45
Tipologia: 
Corso
Tipo corso: 
CORSO SPECIALISTICO
Modalità: 
Webinar
Costo: 
COSTO INTERO CORSO: € 750,00 (oltre 22% iva se dovuta) ed € 2 di bollo

Mini Master

25 ottobre – 8/15/22/29 novembre 2022 ore 14/18  

LA NUOVA DISCIPLINA DEI RIFIUTI ALLA LUCE DELLE ULTIME MODIFICHE DEL TESTO UNICO AMBIENTALE

Gestione, obblighi, illeciti e sanzioni

Il Master, dedicato esclusivamente alla materia dei rifiuti, presenta le ultimissime novità normative apportate alla Parte Quarta del Testo Unico Ambientale dal decreto cd. “Economia circolare” e dal decreto cd. “Semplificazioni-bis”.

****

Il costo del webinar è di € 750,00 oltre € 2,00 di bollo (oltre 22% iva se dovuta).  

LE ISCRIZIONI DOVRANNO INTERVENIRE INVIANDO IL COUPON ALLEGATO ALLA PRESENTE ALL’INDIRIZZO INFO@DIRITTOAMMINISTRAZIONI.IT.

PER INFO: INFO@DIRITTOAMMINISTRAZIONI.IT.

NOTE ORGANIZZATIVE FINALI

Il webinar è della durata di 20 ore di formazione on line e prevede:

Formazione webinar con possibilità di interazione col docente sia via chat (con moderatore che leggerà le domande), sia via diretta con telecamere e microfoni accesi

Possibilità di inviare per mail (ad info@dirittoamministrazioni.it) fino a 2 giorni prima dell’avvio del Corso quesiti scritti che troveranno risposta (anonima, senza riferimento al caso concreto), in aula virtuale da parte del Docente

Utilizzo di piattaforma con alta affidabilità e con condivisione schermo del docente

Materiale didattico rappresentato dalle slides del docente, commenti, modulistica, rassegna di giurisprudenza

Attestato di partecipazione a firma congiunta dell’amministratore di Diritto Amministrazioni e del Docente, con indicazione del numero complessivo di ore d’aula – n.20 frequentate  

L’organizzazione – Diritto Amministrazioni

Diritto Amministrazioni è una società impegnata nel mondo della ricerca e della formazione; prende le mosse dall’omonimo portale di informazione giuridica (www.dirittoamministrazioni.it) presente nel web dall’anno 2014, rivolto agli operatori di settore della pubblica amministrazione ed ai privati interessati ai temi del diritto amministrativo, dell'espropriazione per p.u., delle acquisizioni e dismissioni di immobili dalla PA, dell'urbanistica e dell'edilizia. Come meglio raffigurato dal logo che la contraddistingue, Diritto Amministrazioni si lega alle 6 macro – aree presenti nel portale e, con una crescita continua e costante, si indirizza ad un traguardo: quello di rendere gli operatori di settore della PA ed i privati che la seguono solidi nel proprio cammino professionale. Questa la mission di Diritto Amministrazioni: professionalità e crescita continua.

Il Docente

Gaetano Alborino.

Avvocato, esperto ambientale, cultore della materia “Economia Aziendale” presso la facoltà di

Giurisprudenza dell’Università “Parthenope” di Napoli, specialista in diritto amministrativo e scienza

dell’amministrazione. Ha al suo attivo una importante e specialistica conoscenza della materia oggetto del corso anche per essere un operatore del settore.

PROGRAMMA

1° modulo

Abbandono e depositi incontrollati di rifiuti

La nuova disciplina dei rifiuti: i principi generali, l’ambito di applicazione della disciplina, le finalità, il recupero e lo smaltimento.

La nozione e la classificazione dei rifiuti.

Il (nuovo) deposito temporaneo di rifiuti.

Adempimenti e responsabilità della P.A.

L’ordinanza sindacale per la rimozione dei rifiuti nell’evoluzione giurisprudenziale: i presupposti normativi e l’individuazione dell’organo competente alla sua emissione.

L’accertamento della responsabilità del proprietario del fondo inquinato.

L’inquinamento causato da terzi e la posizione del proprietario incolpevole.

Il criterio di imputazione della responsabilità per gli obblighi di ripristino e/o di bonifica alla luce del nuovo Codice dell’Ambiente: dalla mera responsabilità oggettiva alla responsabilità per colpa.

La realizzazione e la gestione della discarica abusiva – Le sanzioni e la confisca dell’area.

La disciplina sanzionatoria.

Le ordinanze contingibili e urgenti del Sindaco ex art. 50 e 54 del T.U.E.L.

La responsabilità penale del Sindaco per gli omessi adempimenti.

2° modulo

La nuova tracciabilità dei rifiuti: le ultime novità. L’istituzione del RENTRI.

Il debutto del Vi.Vi.Fir: le nuove modalità di vidimazione digitale dei F.I.R.

L’abolizione del SISTRI e l’istituzione del Registro elettronico nazionale: aspetti normativi, procedurali e operativi.

Rifiuti da manutenzione: quali novità per la tracciabilità?

Guida operativa alla corretta compilazione dei F.I.R. e dei registri di carico e scarico.

Obblighi, responsabilità e sanzioni per imprese ed enti.

Il trasporto dei rifiuti: l’attività più importante della gestione dei rifiuti – Formulari di identificazione dei rifiuti; Registri cronologici di carico e scarico.

La disciplina sanzionatoria.

3° modulo

La nuova disciplina dei centri comunali di raccolta e dei centri del riuso

La riforma del Codice dell’Ambiente introdotta dal Decreto cd. “Economia circolare”: le novità rilevanti per i centri comunali di raccolta.

Guida al corretto conferimento dei rifiuti ai centri comunali di raccolta: adempimenti, illeciti e sanzioni.

La gestione e la realizzazione dei centri comunali di raccolta alla luce della normativa urbanistica, sanitaria e ambientale.

La disciplina dei centri del riuso: quali i requisiti?

L’abolizione del SISTRI e l’istituzione del Registro elettronico nazionale: aspetti normativi, procedurali e operativi

Le responsabilità penali dei Sindaci e dei Dirigenti comunali collegate alla irregolare gestione del centro comunale di raccolta, alla luce della recente giurisprudenza

4° modulo

Videosorveglianza e fototrappole contro gli abbandoni e i depositi incontrollati di rifiuti: tutela dell’ambiente e tutela della privacy a confronto.

Gli adempimenti delle imprese e degli enti – pubblici e privati – in materia di videosorveglianza alla luce del Regolamento Generale per la protezione dei dati personali (cd. G.D.P.R. n. 679/2016) e del nuovo Codice della Privacy nel contrasto degli illeciti ambientali.

Linee guida European Data Protection Board (EDPB): il trattamento dei dati personali nell’attività di videosorveglianza.

I provvedimenti del Garante della Privacy in materia di rifiuti e in materia di videosorveglianza.

Il rapporto tra illeciti in materia ambientale e quelli in materia di Privacy, rilevati con strumenti di videosorveglianza: profili normativi, responsabilità e sanzioni

5° modulo

Il nuovo procedimento di estinzione in via amministrativa delle contravvenzioni in materia ambientale

Le linee guida delle Procure e del S.N.P.A.

Quale l’ambito di applicazione?

Che cosa cambia per gli Uffici Ambiente e per le Polizie Locali?

Quali i recenti orientamenti della giurisprudenza?

Test valutativo

Registrati

Registrati per accedere Gratuitamente ai contenuti riservati del portale (Massime e Commenti) e ricevere, via email, le novità in tema di Diritto delle Pubbliche Amministrazioni.

Inserire un indirizzo e-mail valido, al quale il sistema invierà tutte le comunicazioni. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico.
Inserisci in entrambi i campi una password per il nuovo profilo.
I tuoi dati
Newsletter

Informativa sulla privacy - sintesi

La presente informativa è resa ai sensi dell’articolo 13 del d.lg. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali. Finalità del trattamento: i dati personali forniti dagli utenti sono utilizzati al solo fine di inviare richieste di consulenza e non saranno comunicati a terzi. Modalità per il trattamento dei dati I dati raccolti sono trattati con strumenti informatici. Idonee misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Il titolare del trattamento Il “titolare” del loro trattamento è è la società Diritto Amministrazioni s.r.l.s..,

Responsabile del trattamento: In caso di necessità, per attività legate alla manutenzione della parte tecnologica del sito, i dati connessi al servizio newsletter possono essere trattati da incaricati, responsabile del trattamento dei dati ai sensi dell’articolo 29 del Codice in materia di protezione dei dati personali. Diritti degli interessati: I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione (articolo 7 del Codice in materia di protezione dei dati personali). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte: - via e-mail, all’indirizzo: info@dirittoamministrazioni.it.